Short - and Long Term Impact of Artificial Intelligence on Language Professions

The 2017 International G7/20 Parliamentarians' Conference. The Challenges of a World on the Move: Migration and Gender Equality, Women's Agency and Sustainable Development

Special Olympics: Tim Shriver e Loretta Claiborne a Roma. Il contributo professionale delle nostre interpreti per la presentazione del libro "Pienamente vivi"

Il Presidente Internazionale di Special Olympics, Tim Shriver, e Loretta Claiborne, atleta americana, icona ed ambasciatrice del movimento, saranno a Roma dal 3 al 7 ottobre 2016. Tim Shriver, figlio di Eunice Kennedy Shriver fondatrice, nel 1968, del movimento Special Olympics che oggi conta circa 5 milioni di atleti, con e senza disabilità intellettiva, presenti in 169 paesi nel mondo, nonché nipote di John Fitzgeral Kennedy e Bob Kennedy, sarà impegnato in una serie di iniziative che rappresentano un'opportunità importante di conoscenza e sensibilizzazione, per il nostro paese, sul tema dell'inclusione delle persone con disabilità intellettiva. Il prossimo martedì, 4 ottobre alle ore 16.00 presso il “Circolo Canottieri Reale Tevere Remo”, in lungo Tevere Acqua Acetosa a Roma, il Presidente Internazionale di Special Olympics e l'atleta Loretta Claiborne saranno impegnati in una partita di Calcio a 5 Unificato, che vede giocare nella stessa squadra persone con e senza disabilità intellettiva, insieme ad una delegazione di Atleti Special Olympics Italia e diversi testimonial, sportivi e non, sostenitori del movimento come i due atleti olimpici, Daniele Lupo, medaglia d'argento, nel beach volley, alle recenti Olimpiadi di Rio de Janeiro, e Daniele Garozzo, vincitore nel fioretto, allo stesso evento, di una medaglia d'oro. Le dichiarazioni di Tim Shriver: “Lo sport ha il potere di fare la differenza e le sole persone che possono accogliere, su un campo di gioco, altre persone con disabilità intellettive, sono i giovani”, a margine dello Eunice Kennedy Day di sabato scorso, giorno dedicato alla memoria del movimento Special Olympics, aprono ad una riflessione sul tema dell'educazione all'inclusione; una cultura, quella del rispetto che passa proprio attraverso i giovani, protagonisti di un futuro che non guardi alle differenze ma alle persone. Un tema che lo stesso Presidente Internazionale di Special Olympics avrà l'opportunità di approfondire in occasione degli incontri previsti con gli studenti universitari di diversi Atenei di Roma. Lunedì 3 ottobre alle ore 17.30 presso lo Stadio Domiziano in Piazza Navona, Tim Shriver interverrà, insieme al Presidente di Special Olympics Italia, Maurizio Romiti, al “The Power of the Sport”, incontro organizzato dalla Luiss Business School. Martedì 4 ottobre alle ore 9.00, presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi Niccolò Cusano, Via Don Carlo Gnocchi 3, Tim Shriver parlerà agli studenti, insieme a Loretta Claiborne e a Filippo Pieretto, atleta Special Olympics Italia in occasione dell'incontro "Sport for inclusion". A partire dalle ore 11.30 dello stesso giorno, martedì 4 ottobre, interverrà, con Loretta Claiborne, alla Lumsa, presso l'Aula Magna di Borgo S. Angelo 13, nell'incontro “Sport per l'Umano”. In occasione della sua presenza a Roma, Tim Shriver promuoverà l’edizione italiana del suo libro “Fully Alive”, edito con grande successo negli Usa circa un anno fa e adesso pubblicato in Italia con il titolo “Pienamente vivi”, da Itaca, società editrice e di promozione culturale, da domani distribuito nelle librerie italiane. Tim Shriver e Loretta Claiborne interverranno inoltre, dal 5 al 7 ottobre in Vaticano, alla seconda conferenza mondiale su fede e sport, “Sport at the Service of Humanity” che vedrà, tra gli altri, la presenza di Papa Francesco, del Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon e del Presidente del CIO, Thomas Bach.
Roma 27 Settembre 2016
Fonte: www.specialolympics.it

TranslationPro al FAO International Forum

Alla FAO e all'Università Internazionale di Roma (UNINT) dal 28 settembre al 2 ottobre si è svolto un forum dedicato alla traduzione e in particolare alla lingua russa nell'ambito internazionale come strumento di lavoro e comunicazione. L'evento è stato organizzato dalla Scuola Superiore di traduzione dell'Università statale Lomonosov di Mosca in coordinazione con la Scuola superiore di traduzione e interpretariato (ESIT) dell'Università Nouvelle Sorbonne — Paris III, l'università internazionale di Roma (UNINT) e l'istituto europeo di Studi Politici, Economici e Sociali (ISPES). Il forum, al quale hanno partecipato più di 20 Paesi, ha rappresentato un'occasione di dibattito e scambio professionale, mostrando inoltre la vicinanza fra la Russia e l'Italia, dove sempre più studenti studiano la lingua di Pushkin. Il forum ha accolto più di un centinaio di partecipanti da 23 nazioni: Austria, Azerbaigian, Bielorussia, Belgio, Gran Bretagna, Ungheria, Germania, Grecia, Georgia, Spagna, Italia, Kazakistan, Cina, Libano, Polonia, USA, Tagikistan, Turchia, Finlandia, Francia, Svizzera. Nel programma del Forum: discussioni e riunioni di esperti, workshop e presentazioni. Il forum si è svolto con l'assistenza del dipartimento di supporto linguistico del Ministero degli affari esteri della Federazione Russa, della Missione Permanente della Federazione Russa presso la FAO, delle altre organizzazioni delle Nazioni Unite a Roma, con l'istituto di traduzione, e altre organizzazioni governative e non governative. Il forum si è tenuto durante l'anno del turismo di Italia e Russia, ed è stato organizzato durante la giornata Internazionale della traduzione, la giornata di San Girolamo, celebrata ogni anno dalla Federazione internazionale dei traduttori il 30 settembre. UN, CIS, IAEA, WHO, SCO, OSCE, EAEC… è una lista incompleta delle organizzazioni internazionali dove il russo è considerata lingua ufficiale. Anche i traduttori di alto livello, i quali parlano il russo come lingua madre, o come una delle lingue lavorative, spesso incontrano "piccoli ostacoli" causati dalla lingua russa. La storia insegna, che la società non perdona gli errori dei traduttori: "Il traduttore Traditore". Il traduttore studia durante tutta la sua vita professionale. Ecco perché il dibattito sull'insegnamento della lingua russa e la sua funzione nelle relazioni internazionali con colleghi, per i quali il russo non è solo uno strumento lavorativo, ma un oggetto di profondo rispetto, è un evento significativo per la letteratura russa. Lo studio delle lingue straniere è fondamentale per capirsi meglio fra popoli, ma anche per capire meglio se stessi e la propria cultura. Il ponte che unisce le varie culture è proprio la traduzione, che è stata la questione centrale al Forum assieme al tema della diffusione della lingua russa, sempre più importante a livello mondiale. Far comunicare i popoli e le persone, il mestiere degli interpreti e i traduttori, è dunque una professione di fondamentale importanza.

Fonte: https://it.sputniknews.com/opinioni
Fonte: https://it.sputniknews.com/mondo

La nostra nuova sede di Milano

Siamo in via Copernico 38 a due passi dalla Stazione Centrale. Gli uffici sono aperti da lunedì a venerdì nell'orario 10.00 - 18.00 esclusi i giorni festivi.

Chi siamo

TranslationPro e' un'agenzia di traduzioni che si caratterizza per la costante ricerca del miglior risultato, proponendo servizi linguistici professionali alle Imprese.

Dove siamo

Contatti

Iscrizione Newsletter

Policy & Privacy

Informativa sulla Privacy

Copyright © 2017 TranslationPro. All Rights Reserved. P.IVA 11812681002 | Designed by Pubblilab